La perfezione, goccia dopo goccia.

Genuino rosso rubino, soffuso di pallido bagliore rossastro al centro, seguito da succo di lampone leggermente frizzante, questa è la descrizione del Pinot Noix, derivante da una degustazione di Walter Esch e Silvia Engel. “Il vino volteggia in bocca, tutto vibra (…). Uno dei migliori Pinot Nero che sia mai stato coltivato su suolo tedesco “. L’operazione di pressatura e preparazione avviene con metodo tradizionale, senza filtro né pompe meccaniche. Dopo la fermentazione al fresco, fino a quattordici giorni, il vino viene affinato in botti di rovere francese, della Rousseau du François Frères, ogni 225 litri, con tostatura media leggera e una quota del 60 per cento in legno nuovo.

Rating

“One of the most impressive wine I had been tasting in 2015. Very impressiv nose, straight, rich and elegant. The palate is so well balanced with a long finish. A real pinot noir from the old world.” Luca Martini, Sommelier Weltmeister  – World Best Sommelier (WSA)